Archivi tag: content strategy

Come allineare l’archetipo aziendale

Come si fa ad allineare il brand aziendale verso l’archetipo aziendale desiderato e creare storytelling focalizzanti e competitivi? Sono solo alcuni dei suggerimenti emersi dopo la partecipazione ad un seminario presso l’Università Cattolica di Milano condotto da Elena Barbieri .

I 12 archetipi, che possono aiutare ad allineare brand ed organizzazione verso un percezione distintiva ed emotivamente coinvolgente.

Dalla la cura e le attenzioni verso gli altri ed il senso di appartenenza, verso la scoperta e la conoscenza o la stabilità e la struttura sinottica e il desiderio di cambiamento e la propensione verso il rischio si polarizzano i dodici archetipi che possono focalizzare il brand e guidare la leadership per saper come allineare le proprie leve di marketing con il proprio archetipo aziendale.

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE

Secondo psicologi, filosofi e sociologi, sembra che esistano 12 archetipi classici. Da quelli che trasmettono conforto verso le altre persone a quelli che creano forti eccitazioni. Molti psicologhi affermano che la scelta dell’archetipo giusto per una impresa sia essenziale. Sembra anche che finora ci abbiano azzeccato, prima dell’avvento delle neuroscienze, esaminando gli archetipi classici hanno intuito l’archetipo ideale per poter creare una profonda connessione con il mercati ed il target di riferimento.

Vediamoli uno ad uno e cerchiamo di capire come possano aiutarci a definire il cosa ed i come comunicare per una impresa che desideri affinare il proprio positioning sul proprio target. Per ognuno dei 12 archetipi riportiamo l’obiettivo, i suoi tratti distintivi o punti di forza, i punti di debolezza o ombre ed la nicchia globale del loro mercato di riferimento.

Osserva i 12 archetipi e scegli come puoi fare per riuscire ad allineare il tuo archetipo aziendale al tuo brand ed alla tua leadership.

L’innocente

Obiettivo: Essere felice. Tratti : si sforza di essere buono, è puro, giovane, ottimista, semplice, morale, romantico, leale
Svantaggio: potrebbe essere ingenuo o noioso
Marketing di nicchia: le aziende con valori forti, considerati affidabili, e onesti, associati alla moralità, alle virtù, alla semplicità, possono essere nostalgici
Esempio: Disney, tessuto da bagno Cottonelle

Il bravo ragazzo

Obiettivo: appartenere o connettersi con gli altri
Tratti: piedi saldi per terra, solidale, fedele, popolare, persona della porta accanto, si connette con gli altri
Inconveniente: potrebbe mancare di un’identità distintiva e confondersi troppo
Marketing di nicchia: social, virtù solide, dà un senso di appartenenza
Esempio: eBay

L’eroe

Obiettivo: aiutare a migliorare il mondo, combatte per cause superiori
Tratti: Coraggioso, audace, onorevole, forte, sicuro di sé, ispiratore
Svantaggio: potrebbe essere arrogante o distaccato
Nicchia di marketing: lasciare un segno positivo sul mondo, risolvere i principali problemi o consentire / ispirare gli altri a farlo
Esempio: Nike, BMW, Duracell, Red bull

Il fuorilegge

Obiettivo: rompere le regole e combattere l’autorità
Tratti: ribelle, iconoclasta, selvaggia, aprendo la strada al cambiamento
Svantaggio: potrebbe prendere troppo lontano e essere visto in modo negativo
Nicchia di marketing: agente di cambiamento, avvocato per i non ascoltati , consentire alle persone di sfogare o rompere con le convenzioni
Esempio: Harley-Davidson

L’esploratore

Obiettivo: trova soddisfazione attraverso la scoperta e nuove esperienze
Tratti: irrequieto, avventuroso, ambizioso, individualista, indipendente, pionieristico
Svantaggio: potrebbe non adattarsi al mainstream
Nicchia di marketing: emozionante, assunzione di rischi, autentico
Esempio: Indiana Jones, Jeep, Virgin

Il creatore

Obiettivo: creare qualcosa con significato e valore duraturo
Tratti: creativo, fantasioso, artistico, inventivo, imprenditore, anticonformista
Svantaggio: potrebbe essere perfezionista o poco pratico
Marketing di nicchia: Visionario, aiuta i clienti a esprimere o creare e promuovere la loro immaginazione
Esempio: Lego, Crayola

Il regolatore

Obiettivo: controllare, creare ordine dal caos, bianco o nero?
Tratti: leader, responsabile, organizzato, modello di ruolo, amministratore
Svantaggio: potrebbe mancare una connessione comune o essere troppo autorevole o troppo pignolo nel suo controllo
Marketing di nicchia: aiuta le persone a diventare più organizzate, a ripristinare l’ordine, a creare più stabilità e sicurezza in un mondo caotico
Esempio: Barclays, Mercedes-Benz

Il mago

Obiettivo: trasformare i sogni in realtà, creare qualcosa di speciale
Tratti: Visionario, carismatico, immaginativo, idealista, spirituale
Svantaggio: potrebbe prendere rischi che portano a risultati negativi
Nicchia di marketing: aiutare le persone a trasformare il loro mondo, ispirare il cambiamento, espandere la consapevolezza
Esempio: Wizard of Oz, Apple

L’amante

Obiettivo: creare intimità, ispirare amore
Tratti: appassionato, sensuale, intimo, romantico, caldo, impegnato, idealista
Svantaggio: potrebbe essere troppo altruista o non sufficientemente radicato
Nicchia di marketing: aiuta le persone a sentirsi apprezzate, ad appartenere, a connettersi, a godere dell’intimità, a costruire relazioni
Esempio: Chanel, Victoria’s Secret, Lindt, Marie Claire

ll premuroso

Obiettivo: prendersi cura e proteggere gli altri
Tratti: premuroso, materno, nutriente, disinteressato, generoso, compassionevole
Inconveniente: essere sfruttato, dato per scontato o sfruttato
Nicchia di marketing: aiutare le persone a prendersi cura di se stesse, a servire il pubblico attraverso programmi di assistenza sanitaria, di educazione o di aiuto
Esempio: Dove, Madre Teresa, Campbell’s Soup, Johnson & Johnson.

Il giullare

Obiettivo: portare gioia al mondo
Tratti: divertimento, senso dell’umorismo, spensierato, birichino, irriverente
Svantaggio: potrebbe essere visto come frivolo o irrispettoso
Nicchia di marketing: aiutare le persone a divertirsi o godersi quello che stanno facendo, consentire alle persone di essere più impulsive e spontanee
Esempio: Motley Fool, Ben & Jerry’s, IKEA

Il saggio

Obiettivo: aiutare il mondo a ottenere saggezza e intuizione
Tratti: fonte di informazioni esperta e affidabile, saggezza e intelligenza, riflessivo, analitico, mentore, guru, consigliere
Inconveniente: potrebbe essere eccessivamente contemplativo o troppo supponente
Nicchia di marketing: aiutare le persone a comprendere meglio il mondo, fornire informazioni pratiche e analisi
Esempio: BBC, PBS, Google, Philips

Quindi filiamo dritti come una freccia e promettiamo bontà a non finire, oppure vogliamo esser percepiti come tutti di un pezzo e con i piedi ben saldi per terra perché sopravviveremo sempre a tutto?
Possiamo anche scegliere di essere avventurosi e autonomi pionieri che odiano qualsiasi conformità, ma anche di esser coraggiosi innovatori o border line con le regole che ci piacciono infrangere.

Quello che conta e scoprire quello che intimamente è il brand che si desidera posizionare nella mente dei clienti desiderati e che già rispecchiano questa archetipica intimità, come gli avvocati newyorchesi che nel week end inforcano una Harley , simbolo della legge infranta che essi difendono durante la settimana!



Come allineare l’archetipo di leadership aziendale

Una volta definito l’archetipo del brand occorrerà allineare le risorse umane verso con una promessa, una cultura, una forza tale da contrastare i tabù e dei valori che siano sintonizzati e sincronizzati con il positioning di tutta l’impresa. Indichiamo quindi gli stili di leadership ideali per ognuno dei dodici archetipi.

L’organizzazione innocente

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: L’innnocenza

Cultura: Filiamo dritti come una freccia
Promessa: bontà
Forza: sicurezza del lavoro – Debolezza: dipendenza
Valori: Fedeltà- Tabù: la nave che affonda
Stile di leadership: Siamo tutti una famiglia. Ombra: il controllo dei dei genitori.

L’organizzazione regolare

COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: la regolarità.

Cultura: Abbiamo i piedi ben saldi per terra
Promessa: Senso di appartenenza
Forza: Sopravvivenza a tutto – Debolezza mancanza di autonomia mancanza di coordinazione
Valori: Conformità e livellamento siamo tutti uguali- Tabù: essere speciali:
Stile di leadership: Democratico – Ombra: Essere vittime.

L’organizzazione esploratoratrice

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: L’esplorazione.

Cultura: L’avventura
Promessa: Ti sentirai libero!
Forza: Autonomia – Debolezza: Mancanza di coordinamento
Valori: Indipendenza – Tabù: Conformità – Stile di leadership: pionieristica – Ombra: anti socialità.

L’organizzazione eroica

COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: il momento eroico.

Cultura: Avere un chiaro e definito scopo superiore
Promessa: Stiamo cambiando, stiamo innovando!
Forza: Coraggio. – Debolezza: l’Arroganza. Valori: Siamo qui per vincere. il Gol! – Tabù: ogni debolezza.
Stile di leadership: Coaching for ever. – Ombra: ruoli sfuocati.

L’organizzazione “fuori legge buona”

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: il fuorilegge buono.

Cultura: mettere in discussione lo status quo. Promessa: Pionieri Forza: Pensiero laterale – Debolezza: Etica – Valori: anti tradizionali. Tabù: Essere conformi. Stile di leadership: Rivoluzionario. Ombra: Esser percepiti come criminali.

L’organizzazione creativa

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: l’impresa creativa.

Cultura: Creatività pervasiva. Promessa: Potrai esprimere il tuo talento. – Forza: Innovazione – Debolezza: Routine – Valori: Integrità. Tabù: Mediocrità. Stile di leadership: Visionaria. Ombra: Tendere all’eccellenza ed evitare la perfezione.

L’organizzazione basata sui ruoli

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: ruoli chiari, grande prestigio.

Cultura: La potenza della struttura. Promessa: Potrai raggiungere i più alti livelli di status sociale. – Forza: la struttura aziendale – Debolezza: Flessibilità – Valori: Potenza. Tabù: Irresponsabilità. Stile di leadership: Political correct. Ombra: Tirannia

L’organizzazione Magica

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: prendere spunto dai maghi e dalle streghe per creare la tua personale magia.

Cultura: Spirituale. Promessa: Trasformazione. – Forza: la visione e la missione – Debolezza: Le connessioni con le persone ordinarie – Valori: Evoluzione delle forze subconscie. Tabù: La superficialità. Stile di leadership: Carismatico. Ombra: Manipolazione

L’organizzazione seducente

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: la seduzione come arma per scoprire l’amore.

Cultura: Elegantemente intima . Promessa: Scoprirai l’amore. – Forza: comunità – Debolezza: evitare i conflitti come la peste – Valori: Vicinanza – Amore.- Tabù: Una stoica chiusura su sé stessi. Stile di leadership: Facilitatore. Ombra: Un flusso erotico continuo.

L’organizzazione premurosa

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: aver più attenzione per gli altri che per sé stessi.

Cultura: La Mamma, la puerpera . Promessa: La cura verso gli altri. – Forza: Servizio – Debolezza: Perdita di responsabilità- Valori: Cura naturalezza Tabù: Egoismo. Stile di leadership: Il principe crociato. Ombra: Il Controllo.

L’organizzazione saggia

COME ALLINEARE L'ARCHETIPO AZIENDALE
COME ALLINEARE L’ARCHETIPO AZIENDALE: fare della conoscenza l’arma del successo.

Cultura: Imparare, sempre!. Promessa: Pensiero continuo. – Forza: Analisi e pianificazione – Debolezza: lentezza nell’azione – Valori: Imparare – Tabù: L’ingenuità. Stile di leadership: Collegiale. Ombra: Creazione e rinforzo di dogmi.

Abbiamo visto come con i 12 archetipi, che influenzano le decisioni d’impresa in dodici stili molto diversi tra loro, si possono gestire le leve del marketing mix per allineare l’archetipo ideale al posizionamento competitivo e distintivo del brand di prodotto, aziendale e di corporate.

Content credit: Elena Barbieri – università Cattolica di Milano

MARKETING OPERATIVO PROBLEM SOLVING
Se vuoi prenotare un Focus Group Problem Solving gratuito e finalizzato a fare emergere gli archetipi del tuo brand, attuali o desiderati, non esitare, fai clic ed entra in contatto con noi.
MARKETING STRATEGICO PROBLEM SOLVING
Se vuoi saperne di più…

Eccellenza competitiva e distintiva

Per tutti i giovani manager, i quadri e chiunque abbia un ruolo di responsabilità all’interno di un’organizzazione, “Eccellenza competitiva e distintiva” rappresenta la guida ideale per posizionare il proprio brand individuale all’interno delle organizzazioni, facilitare le proprie eccellenze comunicazionali finalizzate all’ottenimento di ciò che si vuole: come persona, come team e come organizzazione. Un percorso attraverso il riconoscimento degli aspetti cognitivi delle relazioni, che permette di “volare alti” superando abilmente preconcetti e pregiudizi, focalizzando i messaggi relazionali con un controllo continuo dei feedback verbali e non verbali e, le energie proprie e dei collaboratori sulle priorità delle attività professionali e personali. Apre gli occhi sulle trappole e sugli inganni che il manager affronta nella sua vita quotidiana permettendogli di sviluppare le capacità di separare fatti, opinioni e sentimenti, ottenendo nuove e solide relazioni umane basate sull’etica della fiducia. Prefazione di Paola Lazzarini.

Photo credit by James Gillespie on Unsplash

social web positioning distintivo

Il posizionamento dell’impresa nel mondo social o web social positioning è strettamente collegato ai messaggi che si diffondono nel WEB

social web positioning
Una strategia di web social positioning è indispensabile per uscire dal caos della non comunicazione dei social!
Photo credit: ian-dooley

Un piano editoriale distintivo per un social web positioning di valore

I post sono il carburante degli sforzi di marketing.

Con un buon piano editoriale e una corretta programmazione di post ed articoli nel luogo giusto e nel posto giusto si ottiene il social web positioning ideale per creare valore all’impresa ed uscire dal caos della non informazione presente oggi nel web.

Sapersi distinguere così dall’offerta dei competitor aiuta i tuoi clienti a capire l’unicità del valore che stai offrendo loro.

Cosa possiamo fare per te

Problem Solving può essere al tuo fianco per creare un web social positioning potente ed efficace per prodotti e servizi B2B.

Dalla identificazione del target di persone interessate al valore che può offrire la tua impresa alla esplorazione delle differenze tra le caratteristiche, le utilità ed i benefici che la tua impresa e i tuoi prodotti, i tuoi servizi possono offrire ai clienti che le stanno cercando.

Perché, con un piano editoriale finalizzato ad un posizionamento
dedicato e personalizzato, distintivo, possiamo aiutarti a creare e comunicare il valore che sai esprimere nelle modalità più efficacemente misurabili per conquistare i tuoi clienti e far crescere i tuoi profitti

Poi, possiamo fornirti tutti i suggerimenti per coinvolgere il resto della tua squadra di marketing e comunicazione per allinearne gli sforzi nel raggiungimento dei tuoi obiettivi di marketing, perché da soli non si va mai tanto avanti.

In sintesi, il processo di social web positioning che eroghiamo:

Social web positioning
Sei interessato a un piano editoriale distintivo per il posizionamento nella mente dei tuoi clienti e potenziali clienti ? Bastano un paio di clic!

Competenze marketing. Abbiamo tutte le keyword.


Keyword come chiave di ricerca del consulente ideale.

L’ispirazione di questo articolo ci è venuta appena abbiamo ricevuto, appena pubblicata, la sintesi della ricerca realizzata dall’Osservatorio BtoB – Marketing Forum Edizione 2017 che evidenzia le competenze marketing necessarie da oggi a tre, quattro anni.

I risultati potete scaricarli qui, non entrerò nei dettagli della ricerca stessa, ma desidero approfondire quali siano le aspettative professionali delle imprese dal punto di vista degli skill che interessano alle imprese che necessitano di consulenze marketing.

competenze marketing

Sintetizzo dalla ricerca: le esigenze delle imprese, come la tua, da qui a tre, quattro anni saranno focalizzate su 5 aree strategiche di sviluppo:

1. Lead Generation e sviluppo del business
2. Analytics 
3. Customer Journey e Customer Retention
4. Digital Transformation
5. CRM e Data Management

Da qui le keyword delle competenze, il saper fare che problem solving può mettere a disposizione dei suoi clienti e che sono sintetizzate nell’immagine wordle.

Cosa sappiamo fare?  Sappiamo coordinare,  trasversalizzare queste competenze.  

Lead generation per lo sviluppo del business

L’ attività di lead generation rappresenta la prima fase dei processi di vendita. 
L’efficacia della lead generation necessita di competenze concernenti le attività e le azioni di comunicazione le competenze per segmentare i target da conquistare, le competenze di pianificazione, la capacità di partire “con la meta in testa” e saper programmare le tappe per saperci arrivare con le risorse disponibili.

La competenza indispensabile per soddisfare questa richiesta del mercato è la nostra spiccata capacità di immedesimazione con i bisogni, le aspettative, i desideri, le aspirazioni delle persone che compongono il target da raggiungere e sedurre, nel senso di voler portare a sé, al fine di saper stimolare in loro un reale interesse e saper quindi sviluppare opportunità qualificate.

Un’altra competenza, un po’’ verticale, ma anche trasversale è la capacità di organizzare con ordine una gran quantità di dati.  Se si raccolgono tanti lead poi occorre  saperli organizzare, per saperli poi segmentare, raggruppare in cluster omogenei per valore e potenziale.

Ultima, ma non ultima competenza problem solving è quella si sapersi misurare sui risultati ottenuti, sia quantitativi, sia qualitativi, senza alibi di sorta.

Analytics 

Questa attività è conseguente alla prima. Più lead si raccolgono, più dati si avranno da gestire per tenere sotto controllo l’imprevedibilità dei mercati: Le tecnologie ci sono, e molti manager, però , non si fidano: solo il 33% dei CEO dichiara di avere un alto grado di fiducia nella precisione dei dati secondo un sondaggio condotto da KPMG nel 2016.
La competenza problem solving  è quella di contribuire a decodificare i dati  per trasformarli in informazioni per decidere. I nostri clienti non vogliono dati, vogliono informazioni per saper dare le risposte giuste alle domande di routine su come:
posizionare i loro prodotti sia dal punto vista del prezzo, sia dal punto di visto dell’awareness, poter ingaggiare i clienti,  impostare investimenti e finanziamenti.

Il beneficio prioritario che problem solving offre ai suoi clienti è  trasversale, di prim’ordine: saper creare un rapporto fiduciario con il management, con il team di lavoro per riuscire a condividere informazioni, 
La soluzione del problema della fiducia sta nella capacità di creare un’aurea di comprensione e la comprensione nasce dal saper creare un linguaggio fatto per essere capito da chi deve ascoltare, non solo da chi deve spiegare, la nostra  key competence è quella di saper creare un linguaggio comune e condiviso.

competenze marketing

Customer Journey e Customer Retention

L’attività di Customer Journey rappresenta il processo d’acquisto, in tutte le su le fasi che devono essere superate affinché l’offerta si trasformi in valore concreto per l’impresa E’ la fase finale e naturale del funnel di vendita. Serve a comprendere il percorso che fanno gli utenti quando interagiscono con un prodotto o un servizio e fornisce molte informazioni utili al reparto vendite, comunicazione, promozione e sviluppo.
Oggi il progresso tecnologico può essere visto come un’arma a doppio taglio: da un lato rende più complicato andare a tracciare la customer journey map a causa della moltiplicazione dei luoghi di incontro tra consumatori e delle fonti informative; dall’altro facilita questo processo aiutando i marketer a studiare e a conoscere i proprio interlocutori grazie a dei software evoluti come quelli di CRM e marketing automation.
Le competenze necessarie spaziano quindi dalle conoscenze delle piattaforme applicative alle capacità di engagement, content management, al saper identificare le content strategy journey e conoscere a fondo le potenzialità delle piattaforme di analisi del traffico web sulle landing page dei siti aziendali a partire da Google Analytics.
Anche l’attività di Customer Retention, di continue relazioni di scambio con i clienti nel lungo termine è indispensabile per sfruttare a fondo il life time value dei clienti e per assicurare all’impresa un vantaggio competitivo e benefici economici duraturi. Problem solving è in grado di offrire ai suoi clienti il beneficio di condividere le esperienze maturate in oltre venti anni di esperienza formativa con Cegos Italia Spa con conoscenze e competenze che spaziano dai processi che coinvolgono i clienti all’organizzazione delle risorse umane, dalle strategie di business alle tecnologie utilizzate alle campagne di promozione e customer care messe in pista per fidelizzare il cliente finale. Su tutta la catena del valore.

Digital Transformation

Problem solving può affiancare i propri clienti nel processo di cambiamento continuo, trasversale a tutte le imprese che desiderano restare sul mercato con un miglioramento dell’efficienza operativa, la propria best practice, e della customer experience.

La fonte è una ricerca realizzata da SDA Bocconi, potete scaricarla qui PMI e digital. E’un po’ datata, è del 2014, ma aiuta a comprendere il potenziale del mercato del lavoro in questo campo per chi ha conoscenze nella capacità di misurare i ritorni sugli investimenti su applicazioni tecnologiche digitali, dal mobile analytics, social software e sistemi di collaborazione nel lavoro e condivisione di contenuti digitali. 

competenze marketing

CRM e Data Management

Crm data management è il punto di incontro tra big data management e l’advertising classico ed on-line e qui Problem Solving può esprimere il massimo delle sue abilità e fornire ai suoi clienti il beneficio strategico ed operativo per affiancarli nel successo delle loro attività di brand awareness, brand reputation, dalla fase di implementazione della piattaforma di CRM ideale per le loro esigenze fino alla gestione outsourcing delle campagne web, social e classiche sui media tradizionali. 

competenze marketing

Un perfetto connubio tra informazioni interne ed esterne per un mediamix ottimale, conveniente, misurabile e performante.
Sappiamo dare valore alla comunicazione, sappiamo comunicare e sappiamo condividere le informazioni, e soprattutto, sappiamo come  coinvolgere le risorse umane,  con una una vera e propria competenza di leadership situazionale, trasversale a tutti gli stile di leadership, sempre efficace perché si sa adattare a tutti gli ambienti grazie all’ “intelligenza emotiva” problem solving.

 

Marketing, per problem solving non è una funzione d’impresa, ma è tutto ciò che un’impresa fa, prima strategicamente, poi operativamente per generare valore: profitto tangibile e brand awareness intangibile.

Se non siete in accordo aggiungete un commento. Abbiamo argomentazioni fondate, ma la vostra opinione è importante per noi

competenze marketing